Sina Maria Luigia
Chiudi
La Tua Prenotazione
Miglior Prezzo Garantito
Contatta l'Hotel
Sina Villa Medici

Via Il Prato, 42 - 50123 Firenze , Italy


T. +39 055 277171
Fax +39 055 2381336
sinavillamedici@sinahotels.com
Sina Bernini Bristol

Piazza Barberini, 23 - 00187 Roma, Italy


T. +39 06 488931
Fax +39 06 4824266
reservationsbb@sinahotels.com
Sina Centurion Palace

Dorsoduro 173 - 30123 Venezia, Italy


T. +39 041 34281
Fax +39 041 2413119
sinacenturionpalace@sinahotels.com
Sina Palazzo Sant'Angelo

San Marco, 3878/b - 30124 Venezia, Italy


T. +39 041 2411452
Fax +39 041 2411557
sinapalazzosantangelo@sinahotels.com
Sina Brufani

Piazza Italia, 12 - 06100 Perugia, Italy


T. +39 075 5732541
Fax +39 075 5720210
sinabrufani@sinahotels.com
Sina Villa Matilde

Viale Marconi 29 - 10090 Romano Canavese (TO), Italy


T. +39 012 5639290
Fax +39 012 5712659
sinavillamatilde@sinahotels.com
Sina The Gray

Via San Raffaele, 6 - 20121 Milano, Italy


T. +39 02 7208951
Fax +39 02 866526
sinathegray@sinahotels.com
Sina De La Ville

Via Hoepli, 6 - 20121 Milano, Italy


T. +39 02 8791311
Fax +39 02 866609
sinadelaville@sinahotels.com
Sina Maria Luigia

Viale Mentana, 140 - 43121 Parma, Italy


T. +39 0521 281032
Fax +39 0521 231126
sinamarialuigia@sinahotels.com
Sina Astor

Viale Carducci, 54 - 55049 Viareggio, Italy


T. +39 0584 50301
Fax +39 0584 55181
sinaastor@sinahotels.com
Hotel Bellevue Suites & Spa

Corso Italia, 197 – Cortina d’Ampezzo (BL), Italy


T. +39 0436 883 400
Fax +39 0436 867 510
hotel@bellevuecortina.com
Crea un account

L'iscrizione al Sina Club è gratuita e consente di usufruire di numerosi vantaggi, offerte esclusive e promozioni all'interno dell'area dedicata.

Registrati e ottieni subito uno sconto extra del 10% sulle nostre migliori tariffe internet!




Iscrizione
Sina Maria Luigia

Viale Mentana, 140 - 43121 Parma, Italy

Tel. +39 0521 281032
Fax +39 0521 231126
sinamarialuigia@sinahotels.com
Città di Parma | Parma città luoghi di interesse | Sina Maria Luigia - photo 1
Storia

#sinamarialuigiahistory

La città di Parma e i suoi luoghi di interesse

Affascinante città a metà strada fra Milano e Bologna, Parma è nota come la capitale alimentare d'Italia, per i suoi prodotti inimitabili quali il Prosciutto di Parma, i salumi e il famoso Parmigiano-Reggiano. Queste eccellenze, tra le tante, nel 2015 l’hanno fatta decretare, da parte dell’Unesco, come “città della creatività gastronomica”.

La provincia conta complessivamente quasi 500.000 abitanti; si caratterizza per le vaste zone montagnose cosparse da numerosi castelli: Torrechiara, Bardi, Colorno, Compiano, Felino, Fontanellato, Montechiarugolo,  Soragna,  San Secondo, Varano-Melegari.

Parma e il suo territorio sono caratterizzati dalla bellezza di un paesaggio unico, disegnato dalla natura, dalla storia e dalla cultura, che guida il viaggiatore attraverso itinerari indimenticabili.

Le rocche e i castelli del parmense da soli meritano un viaggio. I parchi e le oasi naturali, inoltre, sono un interessante esempio di biodiversità, con specie rare e paesaggi dall’atmosfera unica.

Le Strade dei Vini e dei Sapori e i Musei del Cibo costituiscono un viaggio tra i sapori di una terra che della buona cucina ha fatto la propria bandiera e che ha saputo trasformare i propri prodotti in esperienze gastronomiche uniche.

Il tutto accompagnato dalla musica del Maestro Verdi, vero testimone del territorio parmense, insieme ad altri grandi come lo scrittore ed umorista Giovannino Guareschi ed il poeta Attilio Bertolucci. 

Un viaggio sul Po è, inoltre, un’esperienza imperdibile: si può scegliere la bicicletta, la barca o semplicemente si può decidere di contemplare il lento deflusso delle acque per sentirsi avvolti da un’atmosfera magica.

Impossibile rinunciare ad una visita alla città di Parma, città d’arte ricca di storici monumenti da scoprire attraverso itinerari che si snodano tra il centro religioso, quello comunale e la città ducale. Tra i principali:

  • Palazzo Vescovile
  • Il Duomo
  • Battistero (il monumento più importante ed evoluto del Medioevo in Italia)
  • San Giovanni Evangelista
  • Chiesa della Steccata
  • Palazzo della Pilotta, con lo straordinario Teatro Farnese
  • Il Municipio
  • Teatro Regio (fra i più illustri d'Italia per l'opera lirica)
  • Chiesa dell'Annunciata
  • Certosa di Paradigna
  • Palazzo Ducale
  • Palazzo del Governatore
  • Ospedale Vecchio
  • Museo Italiano della Profumeria

Da non dimenticare che da sempre a Parma cibo e cucina sono occasione di scambio e di comunicazione. Una “piccola capitale della cucina atta a combattere inverni senza fine con dovizia di vino nero trascolorante in rosa e tanti piatti locali affinati dalle ricette di Parigi e Vienna”. Così, nell’opera in versi “La camera da letto”, il grande poeta parmigiano Attilio Bertolucci delinea la sua città. Una sintesi poetica per indicare come a Parma cultura e natura sappiano incontrarsi, offrendo prodotti alimentari tra i più preziosi ed elaborando un’arte culinaria, dove la tecnica non ha sopraffatto ma assecondato la natura.

Nel cuore del centro storico di Parma si trova il Sina Maria Luigia dal nome della moglie di Napoleone che regno sulla città. Un vero mito ancora oggi, ricordo indelebile nel cuore dei parmigiani.

Il ducato felice di Maria Luigia, seconda moglie di Napoleone Bonaparte, Duchessa di Parma, Piacenza e Guastalla dal 1816 al 1847.  La sovrana austriaca seppe conquistare l'amore e la fiducia dei suoi sudditi, governando per un lungo periodo in pace e prosperità.

La violetta odorosa, il fiore diletto di cui si circondava, è diventato da allora il simbolo della città, quasi oggetto di culto.

Ancor prima del suo arrivo in Italia, nel 1815 scriveva dal castello di Schönbrunn alla sua dama d'onore a Parigi: "Vi prego di farmi tenere qualche pianta di Violetta di Parma con la istruzione scritta per piantarle e farle fiorire; io spero che esse germoglieranno bene, poiché io divengo una studiosa di botanica, e sarò contenta di coltivare ancora questo leggiadro piccolo fiore..." 

A Maria Luigia ed al suo amore per questo fiore si deve l'esistenza del profumo "Violetta di Parma": fu lei ad incoraggiare e a sostenere le ricerche dei frati del Convento dell'Annunciata, che, dopo un lungo e paziente lavoro, riuscirono ad ottenere dalla violetta e dalle sue foglie un'essenza del tutto uguale a quella del fiore.

I primi flaconi di Violetta di Parma, prodotti grazie alla abilità alchemica dei frati erano unicamente destinati all'uso personale della Duchessa Maria Luigia.

Fu da questi stessi frati che verso il 1870 Ludovico Borsari ebbe la formula segreta, sempre gelosamente custodita, per la preparazione di quel profumo ed ebbe per primo la coraggiosa idea di farne una produzione da offrire ad un pubblico più vasto.

Città di aristocratiche tradizioni culturali, ricca di preziose opere d'arte e del suo passato di capitale, Parma è celebre anche per i suoi figli più illustri e per gli artisti che in essa operarono: da Benedetto Antelami a Salimbene, da Correggio a Parmigianino, da Bodoni a Verdi a Toscanini, da Stendhal a Proust.

Chiudi

Utilizzando il nostro sito Web, si acconsente all'impiego di cookie in conformità alla nostra Politica sui cookie.
Maggiori Informazioni